Codici di avvenimento postale per Islanda

Non è stato trovato nessun record.
CAP Region Città
  • 1. Compila il modulo e conferma
  • 3. Attendi il corriere!
Spedisci adesso

I codici postali islandesi sono costituiti esclusivamente da caratteri numerici ed hanno solo tre cifre. Essi forniscono informazioni sul luogo di consegna e definiscono la posizione geografica. Inoltre, i numeri informano se si tratta di un CAP in una località o in periferia. Il sistema dei CAP islandesi inizia nel sud-ovest con il numero 101 per Reykjavík ed aumenta in senso orario.

In Islanda esistono i seguenti gruppi di CAP:

  • 101-116 e 121-132: Reykjavík
  • 150 e 155: Reykjavík – clienti grandi
  • 170-270: periferia di Reykjavík e Penisola Suðurnes
  • 300-380: West Islanda
  • 400-471: penisola occidentale dei fiordi occidentali.
  • 500-580: costa orientale degli Westfjords e Nordland occidentale.
  • 600-690: Nordland del’est e costa settentrionale
  • 700-785: fiordi dell’est e la costa del sud-est verso il ghiacciaio Skeidararjokull
  • 800-880: a sud, e la costa del sud verso il ghiacciaio Skeidararjokull
  • 900 e 902: Westman Islands

In Islanda ci sono tre regole generali. Per le consegne all'interno di una città vengono applicati codici postali che terminano con 0 o 5. Al di fuori terminano con 1 o 6. Codici che finiscono con un “2” sono riservati per le casette postali. Vuoi trovare un certo codice postale? Allora puoi utilizzare la funzione di ricerca CAP.

Il sistema postale islandese

Gl’inizi del sistema postale islandese risalgono a 1776, quando l'isola faceva ancora parte del regno danese. All’ora, il re Cristiano VII ha iniziato a sviluppare un sistema postale apposito. Inizialmente, una nave andava una volta all'anno dalla capitale Reykjavík a Copenaghen. La linea è stata ampliata nel corso degli anni, in modo che già nel 1858 c’era un traffico regolare per portare la posta sul continente europeo tra i mesi di aprile e novembre. Lo sviluppo della struttura postale è stato più difficile, come anche in Europa Continentale. Sulla costa occidentale popolata, il progresso è stato più veloce che nell’oriente. Nel 1831 gli abitanti delle coste hanno ricevuto la posta otto volte. Nel mese di marzo 1870 sono stati introdotti i primi francobolli. Inizialmente sono state utilizzate le marche danesi, quali erano disponibili solo negli uffici postali di Reykjavík e Seyösifjöröur. Nel gennaio 1873 i primi francobolli islandesi sono stati finalmente introdotti. Il sistema postale islandese è rimasto sostanzialmente invariato negli anni successivi. Oggi, l’Iceland Post Ltd. conta circa 1200 dipendenti ed e quindi uno dei maggiori datori di lavoro del paese. I bolli moderni raccontano di fenomeni islandesi, come per esempio di eruzioni vulcaniche.